Ultima modifica: 14 Maggio 2019

Finale dei Campionati junior di giochi matematici

Nelle scorse settimane abbiamo ricevuto i risultati delle semifinali che si sono svolte nel nostro Istituto lo scorso 21 marzo.

I risultati sono indicati di seguito.

per la categoria CE-4 (classe quarta):

1° classificato – Landi Lapo

2° classificato Banchi Lapo

3° classificato Mazzoni Elena

Per la categoria CE-5 (classe quinta):

1° classificato Marinai Lapo

2° classificato Angeli Niccolò

3° classificato Clemente Chiara

Gli alunni Marinai Lapo, Angeli Niccolò e Landi Lapo rappresenteranno il nostro Istituto alle finali, che si svolgeranno domani, 11 maggio, presso l’Univerità Bocconi di Milano.

In bocca al lupo!

Gli alunni delle classi IV A, IV B, V A, V B e V C del plesso Don L. Milani, IV A e V A del plesso C. Marchesi, V C del plesso A. Frank parteciperanno ai Campionati junior di giochi matematici.

I Campionati junior consistono di una serie di giochi matematici che gli studenti di IV e V primaria devono risolvere individualmente nel tempo di 90 minuti. Questa del 2019 è la terza edizione dei Campionati junior che mateinitaly organizza con la collaborazione del Centro PRISTEM dell’Università Bocconi e del Centro “matematita” dell’Università degli Studi di Milano. La gara si terrà giovedì 21 marzo 2019, all’interno della singola scuola primaria. Una Commissione, nominata da mateinitaly, correggerà i fogli-risposte e invierà al Responsabile di Scuola i nominativi dei primi 3 classificati della sua Scuola, per ogni categoria, entro la fine di aprile 2019.

Alla finale italiana dell’11 maggio 2019 saranno ammessi i bambini che avranno già avuto modo di confrontarsi con risultato positivo con un numero abbastanza significativo di compagni. Nello specifico verrà ammesso/a il 1° classificato se la scuola avrà iscritto almeno 20 bambini della sua categoria, mentre verranno ammessi i primi due classificati se la scuola avrà iscritto almeno 50 bambini della loro categoria e i primi tre classificati se la scuola avrà iscritto almeno 100 bambini della loro categoria.